All posts tagged: natura

Agri-Nic 2019, torniamo a vivere la primavera al Valgrande!

No comments

1 maggio 2019, ecco la data del nuovo appuntamento con l’Agri-Nic al Valgrande: una giornata per festeggiare la primavera nei prati del nostro agriturismo!

Il Valgrande apre, anche quest’anno dopo la proposta tanto amata dell’anno scorso, il proprio parco a grandi e piccini per una giornata dedicata al relax e alla natura insieme a chi vuoi tu nello stile del pic-nic, ma in agriturismo: l’Agri-Nic!
Il 1 maggio 2019 dedicati una giornata immerso nella natura e nel relax più completo: l’unica cosa che dovrai portarti via è una coperta su cui stenderti e rilassarti durante la giornata.

Le giornate degli Agri-Nic saranno arricchite dal pranzo al “sacco” realizzato da Monica con prodotti naturali e di qualità. Nel cesto che ti verrà offerto troverai le porzioni adeguate per adulto e per bambino così da non sprecare nulla!

L’Agri-Nic del 1 maggio 2019!

Il 1 maggio il nostro Agri-nic inizierà alle ore 11.00 quando Alberto ti accoglierà nel parco di Valgrande e Monica, alle 12, invece ti consegnerà il cesto con dentro il pranzo realizzato solo con prodotti di qualità e naturali. Durante il resto della mattinata potrete correre, passeggiare o rilassarvi nel nostro parco!
Alle 14.30 arriva il caffè per tutti. E per chi ne avesse bisogno, consigliamo un bel pisolino sull’erba!
Alle 15.00 Monica e Alberto coinvolgeranno te e la tua famiglia con alcune attività per tutti!
Alle 18.00 conclusione delle nostre attività insieme e tempo libero per rilassarsi e godersi gli ultimi caldi raggi del sole.
Alle 19.30 ci salutiamo e ci rivediamo!

La sosta a Valgrande può continuare oltre la fine delle attività godendo di un prato dove fermarsi per leggere, sonnecchiare, guardare il cielo attraverso le fronde delle rubinie. Si potrà passeggiare o giocare allenando gambe e fantasia.

Prenotare l’Agri-Nic nel parco di Valgrande

Le attività che ti abbiamo presentato sono disponibili solo per coloro che decideranno di passare l’intera giornata immersi nella natura e nella tranquillità di Valgrande.
Ogni partecipante dovrà prenotare il proprio cesto ricco di prodotti realizzati in casa da Monica.
Vi saranno due tipologie di cesto, uno dedicato agli adulti e uno ai bambini con porzioni adeguate così da non avanzare nulla.

Il cesto per gli adulti

Il cesto per gli adulti sarà composto da 2 panini, spicchio frittata, dolce, frutta , acqua, 1 bicchiere vino.
Il costo del cesto per gli adulti è di € 12,00.

Il cesto per i bambini

Il cesto per i bambini sarà composto da 1 panino, focaccia al pomodoro, dolce, frutta, acqua
Il costo del cesto per i bambini è di € 8,00.

La prenotazione dei cesti è obbligatoria e vincolante all’accesso e alla partecipazione alla giornata.
Per chi volesse è possibile prenotare anche il cestino vegetariano sia per adulti che per bambini.

Per prenotare il vostro cesto e le attività vi invitiamo a compilare il form qui sotto oppure contattarci ai seguenti indirizzi:

info@agrivalgrande.it
0425 704086
329 0975401 (Alberto)

Vi aspettiamo!

Prenota ora il tuo pic-nic al Valgrande dal form qui sotto!

Agri-Nic 2019, torniamo a vivere la primavera al Valgrande!
read more

Agri-Nic: il pic-nic di primavera al Valgrande!

No comments

Arrivano al Valgrande gli Agri-Nic, il pic-nic in agriturismo a Rovigo: due appuntamenti per festeggiare l’arrivo della Primavera e delle belle giornate! Le date da segnare nel calendario sono il 25 aprile e il 1 maggio due giornate nella natura da non perdere!

Il Valgrande apre il proprio parco a grandi e piccini per due giornate dedicate al relax e alla natura insieme a chi vuoi tu nello stile del pic-nic, ma in agriturismo: l’Agri-Nic!
Il 25 aprile e il 1 maggio dedicati una giornata immerso nella natura e nel relax più completo: l’unica cosa che dovrai portarti via è una coperta su cui stenderti e rilassarti durante la giornata.

Ogni giornata avrà un proprio tema specifico e vedrà dei simpatici laboratori in cui saranno coinvolti tutti i partecipanti, specialmente i bambini presenti.

Le giornate degli Agri-Nic saranno arricchite dal pranzo al “sacco” realizzato da Monica con prodotti naturali e di qualità. Nel cesto che ti verrà offerto troverai le porzioni adeguate per adulto e per bambino così da non sprecare nulla!

Le attività previste all’Agri-Nic!

Come ti abbiamo anticipato ci saranno delle brevi attività in cui sarete coinvolti tutti durante le due giornate di pic-nic in agriturismo!
Qui di seguito vi presentiamo il programma delle singole giornate degli Agi-Nic!

L’Agri-Nic del 25 aprile | I Giochi di una volta

L’accoglienza sarà dalle ore 10.30, al momento dell’arrivo troverete Alberto che vi accoglierà e vi illustrerà la giornata. Monica invece vi consegnerà il vostro cesto con il pranzo alle 12.30 e raccoglierà le iscrizioni ai giochi di una volta proposti nel pomeriggio. Per tutta la mattina il tempo sarà vostro, potrete passeggiare per il parco, andare a vedere gli animali, giocare nell’erba oppure stendervi e riposare!
Alle 14.30 il caffè per tutti. Per chi vuole poi consigliamo un bel pisolino sull’erba!
Alle 15.30 Alberto e Monica vi porteranno a giocare con loro grazie ai giochi di una volta! Un pomeriggio intero dedicato ai giochi che i bambini una volta facevano nell’aia delle case di campagna. Perché per divertirsi non serve uno smartphone!
Alle 18.00 conclusione dei giochi.
Alle 19.30 si torna a tutti a casa!

L’Agri-Nic del 1 maggio | Giochi con i colori

Anche per il secondo appuntamento l’accoglienza inizierà alle ore 10.30 quando Alberto vi accoglierà nel parco di Valgrande e Monica, alle 12.30, invece vi consegnerà il cesto con dentro il pranzo realizzato solo con prodotti di qualità e naturali. Durante il resto della mattinata potrete correre, passeggiare o rilassarvi nel nostro parco!
Alle 14.30 pausa caffè e a seguire…pisolino sull’erba!
Alle 15.00 Monica e Alberto vi porteranno a giocare con i colori dipingendo la natura che vi circonda! Ogni spazio sarà allestito per permettervi di colorare!
Alle 18.00 conclusione della nostra “vita da artista”.
Alle 19.30 ci salutiamo e ci rivediamo!

La sosta a Valgrande può continuare oltre la fine delle attività godendo di un prato dove fermarsi per leggere, sonnecchiare, guardare il cielo attraverso le fronde delle rubinie. Si potrà passeggiare o giocare allenando gambe e fantasia.

Questi sono i programmi delle giornate “Agri-Nic” primaverili al Valgrande!

Prenotare l’Agri-Nic nel parco di Valgrande

Le attività che vi abbiamo presentato sono disponibili solo per coloro che decideranno di passare l’intera giornata immersi nella natura e nella tranquillità di Valgrande.
Ogni partecipante dovrà prenotare il proprio cesto ricco di prodotti realizzati in casa da Monica.
Vi saranno due tipologie di cesto, uno dedicato agli adulti e uno ai bambini con porzioni adeguate così da non avanzare nulla.

Il cesto per gli adulti

Il cesto per gli adulti sarà composto da 2 panini, spicchio frittata, dolce, frutta , acqua, 1 bicchiere vino.
Il costo del cesto per gli adulti è di € 12,00.

Il cesto per i bambini

Il cesto per i bambini sarà composto da 1 panino, focaccia al pomodoro, dolce, frutta, acqua
Il costo del cesto per i bambini è di € 8,00.

La prenotazione dei cesti è obbligatoria e vincolante all’accesso e alla partecipazione alla giornata.
Per chi volesse è possibile prenotare anche il cestino vegetariano sia per adulti che per bambini.

Per prenotare il vostro cesto e le attività vi invitiamo a compilare il form qui sotto oppure contattarci ai seguenti indirizzi info@agrivalgrande.it 0425 704086 329 0975401 (Alberto).
Vi aspettiamo!

Prenota ora dal form!

Prenota dal form qui sotto e preparati subito alla tua giornata di relax e divertimento!
Scegli la data e segnalaci quanti cesti dobbiamo farti trovare al tuo arrivo, al resto pensiamo noi!

Agri-Nic: il pic-nic di primavera al Valgrande!
read more

Giovedì 8 marzo: il primo “GioVeg” al Valgrande!

1 comment

Giovedì 8 marzo 2018 alle ore 20.00 cominciamo il nostro percorso dedicato ai menù vegetariani: arrivano i “GioVeg” al Valgrande!

La scorsa settimana vi abbiamo annunciato l’arrivo dei “GioVeg” i giovedì vegetariani al Valgrande, dove nel menù serale prepareremo e vi porteremo a tavola un menù esclusivamente vegetariano realizzato con verdure e frutta di stagione, seguendo così l’andamento stagionale e le tradizioni culinarie del nostro territorio.

Il primo appuntamento non si scorda mai!

Per tutti voi abbiamo il primo appuntamento con i “GioVeg”! La data è di quelle speciali: giovedì 8 marzo, alle ore 20.00, esordiamo con il nuovo menù vegetariano dedicato al primo “GioVeg” del Valgrande!

Tanti piatti, tanto gusto!

La proposta del menù vegetariano, anche se il periodo invernale non è ancora terminato e la frutta e la verdura del nostro territorio non è molta, la lista dei piatti che Monica vi proporrà è lunga e sostanziosa!
Ma anche gustosa!
Ecco i piatti che Monica ha pensato di prepararvi!

  • Zuppa di cereali e legumi
  • Crema di porri e patate
  • Maccheroni con farina di farro, al radicchio di Verona e Asiago DOP
  • Involtini gratinati di verza
  • Tortino rustico di patate
  • Verdure al vapore con yogurt
  • Biscotti di casa con zabaione

Per prenotare il vostro tavolo e scoprire i “GioVeg” insieme a noi vi invitiamo a chiamare ai numeri
tel: +39 0425 704086
Monica: +39 329 0975378
Alberto: +39 329 0975401

Oppure ad inviarci una email a info@agrivalgrande.it

Vi aspettiamo!

Giovedì 8 marzo: il primo “GioVeg” al Valgrande!
read more

“GioVeg” i giovedì vegetariani al Valgrande!

No comments

Da giovedì 8 marzo 2018 al Valgrande arrivano i “GioVeg – i giovedì vegetariani di Valgrande”, un appuntamento che diventerà fisso tutti i giovedì dove proporremo piatti interamente vegetariani e legati alla stagionalità!

Perché il menù vegetariano?

Negli ultimi tempi la sensibilità delle persone per stili di vita equilibrati e sani ha portato anche ad una maggiore attenzione all’alimentazione, ai prodotti usati e alla sostenibilità ambientale.

Da dove vengono i prodotti che utilizziamo nel menù vegetariano?

Da quando il Valgrande ha aperto, ancora nel 2003 (quest’anno sono 15 anni di attività!). abbiamo deciso che avremmo proposto ai nostri ospiti solo prodotti di qualità coltivati da noi. E proprio per dare ai nostri ospiti una certezza e una sicurezza ulteriore sui nostri prodotti abbiamo richiesto la certificazione biologica della nostra attività.
E siccome a giorni avremo la certificazione biologica per tutti i nostri prodotti, abbiamo deciso di proporre nel nostro ristorante il menù vegetariano realizzato proprio con materie prime coltivate qui a Valgrande.
Ovviamente la dieta vegetariana comprende, oltre alle verdure, anche derivati di origine animale che prepariamo noi in casa oppure selezioniamo accuratamente tra i nostri fornitori.
Tutto rintracciabile e di qualità e che, se volete, saremo felici di spiegarvi l’origine, la storia e il produttore.

“GioVeg” l’appuntamento settimanale con il ristorante vegetariano a Rovigo!

Come abbiamo anticipato la stagionalità, con le sue primizie, sarà la protagonista dei nostri menù vegetariani che ogni giovedì sera troverete al Valgrande.
Abbiamo deciso infatti di seguire il passare delle stagioni con i menù che vi proporremo durante gli appuntamenti del “Giovedì Vegetariano”: ogni settimana un menù nuovo e gustoso realizzato dalle sapienti mani di Monica e del suo staff.

Come prenotare il proprio tavolo?

Prenotare il tavolo per il ristorante con il menù vegetariano, negli appuntamenti del “GioVeg” è molto semplice!
Una telefonata o una email ai contatti che vi riportiamo qui sotto e il gioco è fatto!

info@agrivalgrande.it
tel: +39 0425 704086
Alberto: +39 329 0975401

Iniziamo il nostro percorso alla scoperta della stagionalità e delle verdure (e non solo!) da giovedì 8 marzo 2018 alle ore 20.00!

“GioVeg” i giovedì vegetariani al Valgrande!
read more

La festa di Laurea in Agriturismo!

No comments

Laurea in arrivo? Ecco i 3 buoni motivi per rivolgerti ad un agriturismo per festeggiare il tuo giorno più importante!

Luglio sta arrivando e con esso anche la sessione di laurea: dopo anni passati a studiare finalmente il riconoscimento tanto desiderato si intravede all’orizzonte, da festeggiare insieme alla famiglia e ai parenti, agli amici di una vita e i compagni di università.

E la domanda sorge spontanea: dove festeggiare?

Tante sono le possibilità, ma se sei alla ricerca di una soluzione originale, sicuramente dovresti considerare l’idea di festeggiare in mezzo al verde.

Ecco tre buoni motivi per festeggiare la tua laurea in un agriturismo:

  • Ambientazione “bucolica”. L’agriturismo è sinonimo di benessere e relax, adatto per gli amanti degli spazi verdi e le feste all’aria aperta. Può essere adatto sia per i festeggiamenti in famiglia, magari con i parenti più attempati o le grandi famiglie con bambini piccoli, sia per i gruppi di amici che vogliono festeggiare in santa pace, con la tranquillità di non disturbare nessuno.
  • Ottimo cibo. In ogni agriturismo il cibo è sempre buono e di qualità, vengono offerti infatti  prodotti coltivati e cucinati in casa, tra cui ad esempio le verdure coltivate nell’orto, i dolci e il pane fatto in casa.
  • Accoglienza familiare. E’ una caratteristica degli agriturismi: si viene trattati e coccolati come se si fosse parte della famiglia. La cura per l’ospite, infatti, è sempre massima, ma mai formale.

Qui al Valgrande abbiamo ospitato più volte feste di laurea e sia noi che i nostri ospiti ne siamo rimasti sempre soddisfatti. Siamo disponibili ad accogliere ed esaudire le vostre richieste, dalla festa tranquilla in mezzo alla natura alla festa un po’ più movimentata all’insegna del divertimento!

La festa di Laurea in Agriturismo!
read more

Sapori d’autunno

No comments

E’ arrivato l’autunno 2017…e al Valgrande abbiamo deciso di festeggiarlo dedicando, durante il mese di ottobre, alcuni appuntamenti ai “Sapori d’autunno”!

“Sapori d’autunno” è un’iniziativa dell’Azienda agrituristica Valgrande legata alla scoperta dei sapori, delle ricette e dei piatti tradizionali realizzati con i prodotti tipici dell’autunno. Tutti i prodotti che utilizzeremo nelle ricette che potrete degustare in 3 appuntamenti durante il mese di ottobre, sono del territorio polesano, come le ricette tradizionali che vi proporremo.

3 appuntamenti per esaltare i “Sapori d’autunno”

Abbiamo deciso di proporvi questi prodotti e le relative ricette in tre appuntamenti durante il mese di ottobre 2017, nelle date di sabato 14, venerdì 20 e martedì 31 ottobre.
Tre appuntamenti caratterizzati dalla proposta di un ingrediente tipico dell’autunno che sarà il protagonista della singola serata.
Tra prodotti del territorio e ricette tipiche scopriremo il sapore dell’autunno e della cucina “di casa” portata avanti con passione da Monica.

Quali sono i “Sapori d’autunno” che scopriremo?

Tre sono gli ingredienti principali che scopriremo durante le serate dedicate ai “Sapori d’autunno” e tutti provenienti dalla campagna polesana e dai campi coltivati con amore da Alberto dell’Azienda agricola Valgrande.

Gli ingredienti protagonisti delle nostre serate saranno:

• La Lumaca del Polesine
• Il Melograno
• La Zucca

Vi abbiamo incuriositi?

Siete pronti a gustare, scoprire e amare i “Sapori d’autunno”?
L’appuntamento è per sabato 14 ottobre 2017 per la prima serata dedicata alla “Lumaca del Polesine”.
Per saperne di più sulla lumaca e sulla nostra proposta continuate a seguirci!
A breve pubblicheremo il menù dedicato alla prima serata e tutte le informazioni per poter partecipare ed entrare, anche grazie alla cucina, nel periodo più colorato dell’anno. l’autunno!

Sapori d’autunno
read more

Una giornata in fattoria!

No comments

Domenica 8 ottobre il Valgrande apre le “porte” della fattoria, una giornata alla scoperta della vita in campagna per bambini e adulti!

Anche quest’anno torna l’iniziativa delle Fattorie Didattiche del Veneto “Fattorie Aperte” un’occasione unica per conoscere e vivere la vita di campagna, l’appuntamento è per domenica 8 ottobre!

L’azienda agrituristica Valgrande, da sempre accreditata come fattoria didattica, aspetta tutti i piccoli amici della natura proponendo alcuni laboratori speciali dedicati alle tradizioni della campagna, alla scoperta delle natura e alla conoscenza di una sana alimentazione.

Il programma della giornata

La giornata della “Fattoria Aperta” presso il Valgrande inizierà alle ore 15.00 di domenica 8 ottobre 2017 e avrà il seguente programma:

• ore 15.00 accoglienza e visita alla fattoria con una passeggiata esplorativa nella campagna che circonda il Valgrande

• ore 16.00 realizziamo “Curioso lo spaventapasseri goloso”, un laboratorio dedicato alla creazione dei tradizionali spaventapasseri che durante l’anno adornano i campi del nostro territorio e tengono lontani gli uccelli che scendono per beccare i semi piantati dagli agricoltori. Il nostro “Curioso” sarà realizzato completamente con materiale vegetale e materiale riciclato!

• ore 17.00 si fa merenda! Cosa sarebbe una giornata in campagna senza una gustosa e sana merenda per rendere ancora più speciale la nostra giornata? Un bel tavolo pieno di pietanze della casa  ci permetterà di gustare la nostra merenda della corte, realizzata con prodotti stagionali e a km 0! 
Pane, miele, marmellate di produzione aziendale e dolci della casa ci faranno incontrare i sapori dell’autunno e ci racconteremo come vengono prodotti, raccolti e realizzati le pietanze che assaggeremo: un viaggio nella cucina tipica del nostro territorio!

• ore 18.00 “Quattro chiacchiere con Monica e Alberto”, prima di salutarci parliamo con Monica e Alberto della vita in campagna: curiosità, leggende e tante esperienze di una vita in campagna da conoscere e amare fin da bambini!

L’iniziativa di domenica è ad ingresso gratuito per tutti coloro che vogliono partecipare, sia grandi che bambini!
Vi chiediamo comunque, per motivi organizzativi, di contattarci tramite email o telefono ( Monica 329 0975378, Alberto 329 0975401) per segnalare la vostra partecipazione!

Non vediamo l’ora di ospitarvi al Valgrande per farvi conoscere tutte le varie e meravigliose sfaccettature che la vita in campagna propone ogni giorno!

Una giornata in fattoria!
read more

La via delle distillerie – In bici con Alberto

No comments

Quinto itinerario di “In bici con Alberto”! L’ultimo video che abbiamo condiviso con voi è “La via delle distillerie”, un percorso in bici che dal Valgrande conduce alle Antiche Distillerie Mantovani attraversando alcuni paesi e punti di interesse che sicuramente vi piaceranno!

Il nostro giro in bici di oggi si caratterizzerà per la visita al Museo d’Impresa creato all’interno delle Antiche Distillerie Mantovani e per la scoperta di alcuni punti di interesse presenti durante il nostro percorso! Siete pronti anche oggi con la vostra bicicletta? Allora andiamo!

Fiesso Umbertiano e Villa Morosini Vendramin Calergi

Nella nostra passeggiata verso le Antiche Distillerie Mantovani incontriamo il paese di Fiesso Umbertiano e la sua villa Morosini Vendramin Calergi.

La villa, costruita nel 1700, per volontà di Francesco Morosini doveva essere, come la maggior parte della Ville Venete, un luogo di relax per il nobile veneziano, oltre ad un punto di controllo del territorio all’interno del quale vi erano le proprietà dei nobili veneziani. La villa è opera dell’architetto Andrea Tirali, molto attivo nelle zone del Polesine e della Bassa Padovana (dove morì a Monselice nel 1737). La struttura è caratterizzata dall’omaggio al Longhena per via delle caratteristiche tre aperture del salone nobile che corrispondono alle finestre e alla porta d’ingresso. Molto particolare è la mancanza di un “pronao” sostituito da due rampe di scale che conducono direttamente alla porta d’ingresso. Sulla sommità della villa vi è una torre-abbaino.
La struttura attuale della villa non è purtroppo completa, in quanto mancano sia gli edifici adibiti a magazzino sia quelli adibiti ad abitazioni per i lavoratori agricoli del periodo. Infine manca completamente il giardino che circondava la villa all’interno di un muro di cinta, perso anch’esso durante i secoli.
All’interno della villa permangono poche testimonianze riguardanti gli antichi affreschi che la decoravano a causa delle traversie subite dall’edificio.
La villa subì, nel corso degli anni, numerosi restauri, il primo al momento delle nozze della nobildonna Bianca Morosini che sposò Francesco Vendramin Calergi (da cui scaturì il nome attuale della villa). Dopo anni in cui la villa andò in disuso e venne utilizzata come magazzini, solo nel 1962 subì il restauro attuale e il Comune di Fiesso Umbertiano la elesse a residenza municipale.
Attualmente la villa è visitabile durante gli orari di apertura al pubblico degli uffici comunali.
Per gli ospiti del Valgrande che volessero visitare la struttura saremo lieti di indicare gli orari migliori e di informarci e fissare eventuali guide turistiche all’interno.

Villa Morosini Vendramin Calergi non è l’unica villa presente in Polesine!

Se vuoi conoscere le più importanti ville del nostro territorio scarica gratuitamente, ed in pochi clic, la nostra guida sull’ Arte in Polesine! Clicca sull’immagine per scaricare la guida!

arte-in-polesine-guida-small_call

Le Antiche Distillerie Mantovani e il Museo d’Impresa

Proseguendo la nostra passeggiata in bicicletta da Fiesso Umbertiano, grazie alla presenza della ciclabile FIssero – Tartaro – Canal Bianco, ci dirigiamo verso il paese di Pincara. Qui, dopo un breve giro per le strade del centro, ci dirigiamo alle Antiche Distillerie Mantovani.

Delle Distillerie e del loro Shop abbiamo parlato nella Via degli acquisti.

Oggi vogliamo portarvi a visitare il Museo d’Impresa che è contenuto all’interno.
Il Museo, nato nel 2004, si pone lo scopo di far conoscere la storia e le lavorazioni artigianali alla base dei prodotti dell’azienda. 
Il museo non ha solo lo scopo di presentare l’azienda e le sue caratteristiche, ma anche di insegnare sia ai bambini che agli adulti la storia delle lavorazioni di alcolici, le materie prime utilizzate e si introduce anche la persona al bere consapevole e responsabile.
Oltre alla parte di museo il giro comprende la visita al laboratorio degli odori e delle materie prime e alla cantina dove sono conservate tutte le botti di barrique contenenti i liquori in fermentazione.

Consigliamo di fare particolare attenzione alla vetrina delle bottiglie prodotte negli anni dalle Antiche Distillerie Mantovani, vero e proprio viaggio nella storia d’Italia e alla vetrina dove sono conservate tutte le ricette scritte a mano dalle varie generazioni di distillatori della famiglia Mantovani.

Il Museo è aperto tutti i giorni ed è visitabile su prenotazione. Per gli ospiti del Valgrande interessati a visitare il Museo d’Impresa delle Antiche Distillerie Valgrande ci occuperemo direttamente di fissare l’appuntamento della visita e l’eventuale guida all’interno.

San Genesio e l’Oratorio della Beata Vergine Maria

Dopo aver assaggiato qualche prodotto delle Antiche Distillerie Mantovani riprendiamo il nostro cammino tornando verso Valgrande. Percorrendo alcune strade bianche di campagna ci imbattiamo nella località di San Genesio, nel comune di Stienta, che conserva ancora l’antico Oratorio dedicato alla Beata Vergine Maria.
La struttura sorta nella seconda metà del 1500 ad opera dei frati benedettini di Pomposa divenne, fino al 1700, luogo di pellegrinaggio per molti devoti del ferrarese. Della struttura attualmente rimane solo la chiesa affiancata da alcune strutture rurali, ma di epoche successive, mentre del convento che lì doveva sorgere non è rimasto nulla.
A fianco della chiesa è sorto un monumento dedicato ai caduti di tutte le guerre voluto dai gruppi degli Alpini presenti nella provincia di Rovigo.
 Ogni anno tutti questi gruppi di ex-Alpini si ritrovano presso la chiesa di San Genesio per festeggiare e ricordare i caduti delle guerre.

Qui sotto il video completo dedicato a La via delle distillerie di In bici con Alberto, buona visione!

Per continuare a seguire le nostre passeggiate in bici in Polesine basta un clic!

Seguici nella nostra pagina Facebook oppure nel nostro canale Youtube per continuare, ogni mercoledì, a scoprire il nostro Polesine in bicicletta con Alberto!

bici-ocn-alberto-fb bici-con-alberto-youtube

Ti è piaciuto questo itinerario?

Se ti è piaciuto l’itinerario e vuoi vedere tutte le altre passeggiate in bici fatte in Polesine con Alberto finora puoi trovare tutti gli itinerari qui sotto:

1° itinerario: Da Valgrande a Villa Nani Mocenigo
2° itinerario: La via dei gorghi
3° itinerario: La via degli acquisti
4° itinerario: Un giretto sul Po

La via delle distillerie – In bici con Alberto
read more

Un giretto sul Po – In bici con Alberto

No comments

Il nostro quarto itinerario di In bici con Alberto è dedicato al grande fiume che lambisce il nostro bel Polesine, il Po! Pronti con le bici? Allora andiamo a fare “Un giretto sul Po”!

Questo nostro nuovo percorso ci condurrà dall’agriturismo Valgrande a scoprire alcuni luoghi molto particolari e ricchi di storia. Passeremo infatti dal centro di Gaiba, un piccolo paese che sorge sulle rive del Po e che ospita il neonato Musef, il Museo della Scienza e della fantascienza con una ricca collezione di oggetti legati alla scienza astronomica e libri, oggetti, fumetti e disegni della fantascienza. Proseguiremo poi sulle rive del Po incontrando un piccolo oratorio che sorge all’interno di una golena per concludere il nostro percorso a Occhiobello, nel parco che sorge nel punto in cui, il 14 novembre 1951, il grande fiume di solito placido e sornione, ruppe gli argini causando il grande dramma dell’alluvione.

Gaiba, la villa Fiaschi e il Musef

A pochi km di bicicletta dal Valgrande, percorrendo il nostro itinerario su strade asfaltate ma che corrono all’interno della campagna polesana, sorge il piccolo paese di Gaiba, luogo che fin dall’antichità è stato abitato dall’uomo e che vi ha lasciato testimonianze delle varie epoche. Qui infatti si trovano gli scavi archeologici di Chiunsano, famosi perché qui vi furono ritrovati i resti e il corredo funebre di una donna ostrogota nota come “La Dama di Chiunsano” e che attualmente sono ospitati presso il Museo dei Grandi Fiumi di Rovigo.
All’interno del centro abitato incontriamo la Villa Fiaschi.
La villa, voluta dalla famiglia Fiaschi originaria del ferrarese, sorge su una villa pre-esistente del 1500, demolita e ricostruita secondo le volontà e i gusti dei nuovi proprietari all’inizio del 1600. Accanto alla villa padronale sorge l’oratorio di Sant’Anna costruito nel 1790 e che ospita una preziosa pala d’altare della Santa bambina. Attualmente l’oratorio è chiuso in quanto la struttura risulta pericolante e necessita di un restauro complessivo.

Il Museo della scienza e della fantascienza è nato lo scorso 2015, al termine del restauro dell’attuale sede che ospita anche la biblioteca comunale. La collezione dedicata alla scienza e alla fantascienza attualmente ospitata all’interno delle sale è stata donata da Giovanni Mongini, un famoso collezionista originario di Ferrara.
Tra le altre cose che è possibile vedere all’interno del Museo, di particolare pregio sono:

• la sotto-tuta spaziale di un astronauta sovietico
• la tuta indossata da Sean Connery nel film “Atmosfera zero”

• i disegni originali di E.T. di Carlo Rambaldi

• l’Atlas Celeste, opera del 1600
• la collezione di vari fumetti a tema fantascienza, alcuni consultabili

Il Museo è visitabile gratuitamente dal lunedì al venerdi dalle 16.00 alle 18.00 e il sabato dalle 10.00 alle 12.00.
Per gli ospiti del Valgrande sarà possibile ottenere delle aperture speciali!

Vuoi scoprire anche altri luoghi d’arte in Polesine e pianificare al meglio il tuo viaggio nel nostro territorio? Scarica gratuitamente la nostra guida con un click sull’immagine!

 

arte-in-polesine-guida-small_call

L’oratorio di San Carlo

Dopo aver visitato Gaiba e il suo museo, riprendiamo la nostra bicicletta e affrontiamo gli argini del fiume Po. Qualche km fuori Gaiba, prima di arrivare al paese di Stienta famoso per la sua “Pinza alla munara” pietanza che Monica prepara per i nostri ospiti, sorge l’oratorio di San Carlo in località Bonello all’interno di una golena e circondato dai campi coltivati e dal verde della natura.
In realtà la golena in origine, e fino a buona parte del 1800 era un’isola all’interno del fiume, che grazie alle opere di bonifica venne legata alla terraferma creando l’attuale conformazione del territorio. L’oratorio, richiesto a gran voce dalla piccola comunità isolana, venne costruito attorno al 1650 su un terreno donato da un possidente locale al vescovo di Ferrara che diede avvio alla costruzione di questo piccolo oratorio con annessa la casa del curato e, successivamente, fu ricavato lo spazio per un piccolo cimitero per la piccola comunità rurale. Attualmente il piccolo oratorio è sconsacrato ed è purtroppo stato vittima di un incendio che non ne ha intaccato la bellezza, subito dopo un restauro avvenuto qualche anno fa.

Occhiobello e il Malcantone

Continuando la nostra passeggiata in bicicletta dedicata alla scoperta del territorio vicino al Po arriviamo ad Occhiobello, precisamente in località Malcantone.
Oggi questa località si trova all’interno di un parco pubblico gestito dal Comune di Occhiobello e adibito a luogo di pic nic e di attività sportiva e ricreativa in questa golena.
 Purtroppo il Malcantone è una località legata alla triste rotta del Po avvenuta il 14 novembre 1951 che diede avvio alla disastrosa alluvione del Polesine. Dopo alcuni giorni di piogge forti che interessarono tutto il bacino idrgorafico del Po (quindi da monte alla foce) e dei suoi affluenti, l’ondata di piena arrivò con grande forza nelle zone di Occhiobello. Al tempo stesso il mare, ingrossato per via del maltempo, non riusciva più a ricevere l’acqua del grande fiume, costruendo così con la sua acqua, un “tappo” naturale alle acque del fiume. 
Il punto più debole dell’arginatura era proprio in località Malcantone, dove la forza delle acque si infranse e ridusse, in pochi minuti, in frantumi l’arginatura e l’acqua si riversò nei paesi e nelle campagne circostanti.
Più di 15 giorni passarono prima di riuscire a ripristinare i vari punti in cui il grande fiume aveva rotto e molto di più ci volle al nostro territorio e alle popolazioni per tornare alla normalità.
In tutto questo però è da sottolineare e ricordare la grande solidarietà ricevuta dal Polesine da tutta Italia, ma anche dalle popolazioni europee e mondiali che, appena venute fuori dalle distruzioni della Seconda Guerra Mondiale, seppero con estrema generosità e partecipazione aiutare i nostri concittadini vittime di questa devastante tragedia.
A ricordo del tragico evento, nel 2001 a distanza di 50 anni dalla tragedia, fu posto un monumento e una targa da parte delle istituzioni.
Oggi, dopo i numerosi lavori idraulici effettuati e alla manutenzione costante degli argini, il grande fiume continua a scorrere pacifico nel suo letto, donandoci la sua acqua per la coltivazione delle nostre campagne, splendide località e luoghi da visitare e ammirare, assieme agli animali che lo abitano.

Prendi la bici e visita il Grande Fiume con noi! Ecco il video di “Un giretto sul Po”!

Curiosi di sapere dove Alberto ci condurrà nel suo prossimo giro in bici?

Metti il tuo like nella nostra pagina Facebook o segui il nostro canale su Youtube! Ogni mercoledì un nuovo itinerario da percorrere in bici!
(Ti basta cliccare sull’immagine!)

  bici-ocn-alberto-fbbici-con-alberto-youtube

Appena conosciuto Alberto e i suoi itinerari in bici? Nessun problema!

Qui sotto sono riportati tutti gli itinerari finora pubblicati! Che aspetti, prendi la bici e seguici!

1° itinerario: Dal Valgrande a Villa Nani Mocenigo
2° itinerario: La via dei Gorghi
3° itinerario: La via degli acquisti

Un giretto sul Po – In bici con Alberto
read more

La via dei Gorghi – In bici con Alberto

No comments

A Trecenta, in provincia di Rovigo, a pochi km dall’agriturismo Valgrande si trovano delle risorgive naturali chiamati “Gorghi” e con il nostro secondo itinerario di “In bici con ALberto” siamo andati a vederli!

Seconda puntata di “In bici con Alberto” e i protagonisti di oggi sono i famosi “Gorghi” di Trecenta! Ma non ci sono solo i “gorghi” da vedere a Trecenta, ma molto altro! Un itinerario immerso tra natura e arte, tutto da scoprire e da “pedalare”!

Vuoi scoprire tutti i luoghi dell’Arte in Polesine? Scarica la nostra guida gratuita cliccando sull’immagine qui sotto!

arte-in-polesine-guida-small_call

Palazzo Pepoli

Partendo dall’Agriturismo Valgrande ci dirigiamo, seguendo strade di campagna poco trafficate dalle macchine, arriviamo a Trecenta, un piccolo paese immerso nel Polesine!
Come primo punto di interesse che incrociamo dirigendoci verso i Gorghi di Trecenta è Palazzo Pepoli. Questo palazzo, originariamente fatto erigere nel XVI sec. dalla Famiglia nobile Dei Contrari, è un’architettura molto particolare per il nostro territorio. Infatti lo stile non è quello comune alla Ville Venete sorte in quei secoli, ma ricalca lo stile delle “delizie” estensi che stavano sorgendo, ad opera della famiglia degli Este, signori di Ferrara, in quegli anni, come naturale “contrapposizione” alle ville nobiliari dei patrizi veneziani. Il palazzo, successivamente passò alla famiglia Pepoli, da qui il nome, famiglia nobile originaria di Bologna e legata al ducato di Ferrara.
Purtroppo, a causa del terremoto del 2012, il palazzo non è più agibile ed è in fase di studio la sua ristrutturazione e consolidamento. Speriamo che nei prossimi mesi si avvii il cantiere.
Intanto possiamo goderci l’esterno, di pregio anch’esso, e la struttura veramente imponente.

I Gorghi di Trecenta

Riprendiamo la nostra pedalata e ci troviamo di fronte i Gorghi, motivo principale della nostra passeggiata in bici!I Gorghi sono cavità del terreno che, grazie alla presenza di risorgive di acqua del fiume Po, nel corso degli anni si sono riempite e hanno permesso la nascita di un delicato ecosistema floro-faunistico. I Gorghi di Trecenta sono 7, tutti di proprietà privata, ma vincolati come zona di interesse e protette da una legge regionale. Il più grande dei 7 gorghi è quello chiamato “della Sposa”.

Il Gorgo della sposa

Il principale dei gorghi di Trecenta, il Gorgo della Sposa si divide in due bacini (settentrionale e meridionale) nei quali la profondità registrata arriva fino a 12 metri!
Il nome deriva da una leggenda, diffusasi nel territorio, riguardante una storia d’amore struggente e purtroppo finita in tragedia.
Una giovane donna, innamorata di un giovane bello ma povero, si sarebbe gettata dentro al gorgo, assieme alla carrozza che la stava conducendo al matrimonio impostole dalla famiglia con un ricco signorotto locale, prepotente e crudele.
Si narra che nelle notti più buie e fredde chi vive o si trova nelle vicinanze del gorgo si odano ancora i pianti e i sospiri di questa giovane sposa per l’amore perduto. E si sentano anche i rumori di cavalli al galoppo e di una carrozza lanciata a folle velocità sulle strette e sterrate strade di campagna che circondano il luogo.

Castello di Sariano

Abbandoniamo questo luogo triste per la storia che lo circonda, ma stupendo da un punto di vista naturalistico e faunistico e con la nostra bicicletta, sotto il sole che ci scalda, ci avviamo all’ultimo luogo di interesse, molto particolare e suggestivo: il Castello di Sariano!
Il Castello, così chiamato per la presenza di un’alta torre centrale inserita nel corpo principale della struttura, sorge nell’omonima frazione di Sariano a pochi km dal centro di Trecenta e vicina ai gorghi che abbiamo appena visto.
Nato anche questo edificio nel XVI sec. per volontà della famiglia Dei Contrari e poi ereditato dalla famiglia Pepoli, è una struttura unica nel Polesine. Il complesso architettonico vede, oltre al corpo centrale con la torre, un insieme di strutture adibite a magazzini e abitazione della servitù di campagna dell’epoca.
Attualmente la struttura è adibita a luogo di ritrovo dell’associazione cacciatori locale.

Ecco il video del secondo itinerario di “In bici con Alberto – La via dei gorghi”! Buona visione!

Curioso di scoprire nuovi itinerari da percorrere in bici nel Polesine?

Allora continua a seguirci qui nel nostro sito e anche nella pagina Facebook e nel canale Youtube dell’Agriturismo Valgrande, ti basta cliccare sull’immagine! Ci vediamo settimana prossima!

bici-ocn-alberto-fbbici-con-alberto-youtube

 

Gli altri itinerari pubblicati!

Il primo itinerario (descrizione e video): Dal Valgrande a Villa Nani Mocenigo – In bici con Alberto 

La via dei Gorghi – In bici con Alberto
read more